L’impianto attuale di proprietà della distilleria Bailoni comprende alambicchi di rame a metodo discontinuo a bagnomaria con colonne “Tullio Zadra”.

Le vinacce, miscelate con acqua, vengono immesse nel paiolo dell’alambicco; tramite l’intercapedine del bagnomaria vengono portate ad ebollizione, iniziando così a produrre i vapori alcolici per la distillazione.

Detto vapore viene incanalato nella colonna Zadra per la concentrazione e separazione delle “teste e code”, parti che vengono scartate perché contenenti prevalentemente sostanze sgradevoli che inciderebbero in maniera negativa sul risultato finale della grappa.

Pertanto la grappa Bailoni è il “Cuore” della produzione, portando con sé solo le sostanze pregiate ed aromatiche della vinaccia.

 

Questo sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti, necessari per la fruizione del servizio.

Leggi l'informativa